International Jazz Day

Segnate la data nell'agenda perchè il 30 aprile 2012, sarà una giornata fondamentale nella storia della musica.
Verrà infatti celebrata per la prima volta, proclamata dall'UNESCO, la Giornata Internazionale del Jazz.

Radio3 dedicherà la programmazione di lunedì all'evento con musica dal vivo, collegamenti con musicisti impegnati in festival jazz, approfondimenti sulla storia e i mestieri di questo genere musicale affascinante e  inafferrabile per la sua caratteristica di improvvisazione.
Sempre lunedì, RAI3 manderà in onda uno speciale del programma "Sostiene Bollani", condotto dal bravissimo pianista  e brillante comunicatore, Stefano Bollani, con Caterina Guzzanti.
Da non perdere!

AD MAIORA!

Vacanza a Barcellona...potrebbe costarti un occhio della testa

Oggi non leggete il mio blog.
Leggete quello di Nicola Tanno, un ragazzo italiano che ha perso un occhio a causa di un proiettile di gomma sparato dalla polizia catalana.
Dopo aver letto la sua storia (http://vacanzeabarcellona.tumblr.com/) non siate indifferenti e firmate la petizione per mettere al bando questi pericolosi proiettili di gomma.
Io l'ho già fatto!


Un occhio della testa - firma la petizione!
Tre italiani hanno perso un occhio a causa dei proiettili di gomma sparati dai Mossos D’Esquadra a Barcellona, le istituzioni italiane non si sono mai davvero interessate alla vicenda. Chiediamo al Ministero degli Esteri di impegnarsi attivamente, mediante tutti i canali ufficiali diplomatici affinché sia fatta luce sull’accaduto e vengano puniti i responsabili. Chiediamo inoltre che vengano messi al bando i proiettili di gomma, usati dalle polizie spagnole, proiettili che, a Bilbao, hanno di recente causato la morte di Iñigo Cabacas Liceranzu, 28 anni. Sono armi improprie, da bandire.
Per firmare la petizione clicca qui: http://www.change.org/petitions/repubblica-italiana-ministero-degli-esteri-giustizia-per-le-vittime-in-catalogna-dei-proiettili-di-gomma-da-vietare

 
AD MAIORA!

RESTIAMO UMANI

Un anno fa veniva rapito e ucciso da un gruppo di estremisti salafiti,
il volontario professionista della ISM (International Solidarity Movement), Vittorio Arrigoni:



La sua morte ha destato profonda e sincera commozione in tutto il mondo.
Ci ha lasciato un'eredità preziosa: le sue testimonianze puntuali e dettagliate, la coerenza nel seguire sempre e comunque le sue convinzioni e le sue idee, la sua umanità.

video



Nel suo ultimo video, quasi un testamento spirituale, Vittorio Arrigoni, Vik, espresse il desiderio di essere ricordato per i suoi sogni. Il suo ispiratore era un grande sognatore che ha segnato la storia della lotta per la libertà: Nelson Mandela...
A winner is a dreamer who never gives up
Un vincitore è un sognatore che non ha mai smesso di sognare
                                                         Nelson Mandela




Restiamo Umani 
Stay Uman
Il "ceffone" non è scomparso dalla pratica educativa dei genitori del terzo millennio: oltre un quarto delle madri e dei padri italiani ricorre allo schiaffo. Lo dice la nuova ricerca di Save the Children - realizzata da Ipsos - su "I metodi educativi e il ricorso a punizioni fisiche" e diffusa in occasione del lancio della nuova Campagna
"A mani ferme - Per dire no alle punizioni fisiche nei confronti dei bambini".

Fonte: Repubblica.tv
Seguendo il seguente link:
http://risorse.savethechildren.it/files/comunicazione/Ufficio%20Stampa/Save-GuidaGenitori2012ITAweb.pdf
è possibile scaricare una guida che aiuta i genitori a instaurare un dialogo costruttivo con i propri figli.
Buona lettura e...AD MAIORA SEMPER!

DEBTOCRACY

In questo blog, ne ho parlato spesso: i documentari in Italia, contrariamente ad altri Paesi come ad esempio la Francia, hanno una programmazione televisiva limitata e sono spesso trasmessi in improbabili orari notturni.
Negli ultimi tempi la rete si prende la rivincita su Tv e cinema ed è così possibile trovare interessanti lavori che documentano realtà tra le più attuali.
E' il caso di DEBTOCRACY realizzato dai giornalisti Katerina Kitidi e Aris Hatzistefanou che indaga sulle cause della crisi finanziaria greca legata al debito pubblico.
Il documentario, distribuito gratuitamente in Rete dalla fine di marzo, propone soluzioni, spesso nascoste o non prese in considerazione dai media e dal governo. La versione internazionale dura 1 ora e 15 minuti circa ed è visibile su http://www.dailymotion.com/video/xik4kh_debtocracy-international-version_shortfilms#from=embediframe (qui sotto trovate il link alla versione con i sottotitoli in italiano).

http://www.youtube.com/watch?v=mpNGYoXzMRc

Buona visione e...AD MAIORA!