Shosholoza

Prosegue il nostro viaggio attraverso le sonorità africane.
Oggi vi propongo uno dei miei brani preferiti, Shosholoza.

"Shosholoza è un brano musicale tradizionale sudafricano, originario della Rhodesia.
Il titolo è una parola zulu che significa "andare avanti" o "fare spazio al prossimo", e allo stesso tempo ricorda dal punto di vista onomatopeico, il fischio del treno a vapore, di cui parlano le parole del brano.
Originariamente, Shosholoza veniva cantato dai lavoratori della Rhodesia che si recavano in treno nel Transvaal per lavorare nelle miniere.
Oggi il testo esiste in numerose varianti, e in generale fa riferimento al Sudafrica anziché alla Rhodesia (una versione tipica potrebbe essere: Muoviti veloce / su quelle montagne / treno del Sudafrica).
Il brano divenne molto noto all'estero nel 1995, quando la nazionale sudafricana vinse la Rugby World Cup.
Da allora, Shosholoza è diventato uno dei brani più usati in Sudafrica nelle cerimonie sportive.
Dal brano ha anche preso nome il team velico sudafricano che ha partecipato all'America's Cup.
Tradizionalmente, Shosholoza viene cantato da gruppi di soli uomini che si alternano secondo uno schema "call and response"=chiamata e risposta.
Molti artisti contemporanei hanno interpretato questo brano tradizionale: tra gli altri, Ladysmith Black Mambazo, PJ Powers, The Glue, Peter Gabriel, Helmut Lotti, Soweto Gospel Choir"
(fonte: Wikipedia)

TESTO

Shosholoza Kule ... Zontaba Stimela siphume South Africa

Wen'uyabaleka Wen'uyabaleka Kule ... Zontaba Stimela siphume South Africa

Shosholoza Kule ... Zontaba Stimela siphume South Africa

Wen'uyabaleka Wen'uyabaleka Kule ... Zontaba Stimela siphume South Africa

La versione del video, fa parte della colonna sonora del bel film "Invictus - L'invincibile" di Clint Eastwood, con Morgan Freeman e Matt Damon.



AD MAIORA SEMPER!

LO SAPETE CHE - TRIO MEDUSA

video

La manifestazione del primo luglio contro la Legge Bavaglio che si terrà a Roma in Piazza Navona, verrà trasmessa in diretta web grazie all'iniziativa Libera Rete.
Maggiori informazioni su: http://www.liberarete.tv/

AD MAIORA!

LO SAPETE CHE - EMMA DANTE

video
AD MAIORA!

Wimoweh - The Lion Sleeps Tonight PARTE TERZA

Terminiamo la carrellata in bellezza:

Soweto Gospel Choir - The Lion Sleeps Tonight


Infine, ascoltiamo "Mbube", che come come già ricordato, è il brano originale da cui è nata la famosa canzone " The lion sleeps tonight ", interpretato da Malika Ayane durante lo speciale della trasmissione di RaiTre "Che tempo che fa", dedicata ai mondiali di calcio 2010:



Qual è, tra le tante varianti che vi ho proposto :o), la vostra preferita?

AD MAIORA SEMPER!

LO SAPETE CHE - SILVIO ORLANDO

video

Alcuni editori si mobilitano contro la legge bavaglio:
http://www.repubblica.it/politica/2010/06/24/news/editori-iniziative_bavaglio-5116903/

AD MAIORA!

LO SAPETE CHE - ANNA MARCHESINI

video

AD MAIORA!

P.S. Ho aggiornato il  post dell'11 maggio scorso 1-goal-education-for-all, con alcuni video e un editoriale del premio nobel Desmond Tutu.

Wimoweh - The Lion Sleeps Tonight PARTE SECONDA

Questa è una versione molto nota di "The Lion Sleeps Tonight ", perchè resa celebre dal simpatico cartone animato a cui fà da colonna sonora:


Animation and interpretation is (c) of Pixar, Original song by Solomon Linda

Il cantante statunitense di musica folk Peter Seeger, un giorno spiegò così l'origine della canzone:
"si riferisce ad una vecchia leggenda degli Zulu, e riguarda il loro ultimo re, conosciuto come Chaka il leone. La leggenda dice che Chaka non è morto quando gli Europei hanno assunto la direzione del paese; è andato semplicemente dormire e si sveglierà un certo giorno." (fonte : Wikipedia)

Sembra che Solomon Linda, nonostante il grande successo riscosso dal suo brano, morì nel 1962, in grande povertà.
Nel luglio 2004 la canzone è stata oggetto di un contenzioso tra la famiglia della Solomon  e la Disney, accusata di aver guadagnato circa 1.6 milioni di dollari per l'uso della canzone nel film "Il re leone".
(fonte:http://www.afrik.com/article7444.html)



AD MAIORA!

Vinci con la Scienza!

A Genova si svolgerà dal 29 ottobre al 7 novembre 2010, il Festival della Scienza 2010.
La parola chiave di questa edizione è Orizzonti.
In attesa di conoscere in dettaglio il programma, è possibile esplorare il sito internet della manifestazione http://www.festivalscienza.it/site/Home.html e giocare con "Vinci con la Scienza!": rispondendo correttamente a una domanda, si può vincere un abbonamento per la prossima edizione del Festival della Scienza e partecipare all'estrazione di libri di divulgazione scientifica e del superpremio finale, un fine settimana per due persone al CERN di Ginevra.
Si può tentare la fortuna tutti i giorni fino al 15 ottobre 2010 quindi seguite l'asterisco e non perdete altro tempo...giocate! :O)
http://www.festivalscienza.it/site/Home/VinciconlaScienza.html

Ampliate i vostri orizzonti,
c'è sempre così tanto da imparare.

(Martin Scorsese)

AD MAIORA SEMPER!

BENIGNI SULLA LEGGE BAVAGLIO

video

AD MAIORA!

PULASCIENZE - LA SCIENZA IN PIAZZA

Se volete imparare divertendovi e allo stesso tempo trascorrere qualche giorno di vacanza in una delle coste più belle del mediterraneo, non perdete da oggi e fino al 27 giugno, Pulascienze. La scienza in piazza: PROGRAMMA PULASCIENZE
L'evento prevede conferenze e dibattiti a cura dei ricercatori del Parco,laboratori didattici condotti da Città della Scienza, Laboratorio Scienza e Intoresearch, la mostra collettiva d'arte "PolarTisT" che esporrà realizzazioni dei ricercatori di Polaris, lo spettacolo teatrale "IUMM!! Interfaccia Uomo-Macchina", coprodotto da Sardegna Ricerche e Teatro Impossibile, il lancio del concorso letterario "Racconti in vitro" e di quello fotografico "Da Pula al Parco" e, a chiudere la settimana, una grande festa della scienza.
Come avete letto dal programma, la settimana è ricca di eventi con laboratori, conferenze, spettacoli.
A questo proposito stasera non perdete il concerto-spettacolo "Baa-Bà" di Rossella Faa e il suo esilarante racconto sulla teoria di "fare atto contrario" :o)

http://www.sardegnaricerche.it/

http://www.sardegnaturismo.it/




AD MAIORA SEMPER!

Wimoweh - The Lion Sleeps Tonight PARTE PRIMA

 "Wimoweh - The Lion Sleeps Tonight, meglio conosciuta come The Lion Sleeps Tonight (Il leone si è addormentato, nella versione in italiano), è una canzone scritta sulla base di una melodia africana, Wimoweh degli Zulu, portata al successo negli anni quaranta da Solomon Linda e The Evening Birds e, successivamente, negli anni sessanta nella versione di Hank Medress con il suo gruppo The Tokens.
Nel 1939 Solomon Linda scrisse la canzone "Mbube" (che nella lingua degli Zulu significa "leone") e ne fece una prima registrazione con il suo gruppo, The Evening Birds.
Dalla Gallo Record Company, all'epoca l'unico studio di registrazione in Sudafrica, ottenne solo una tassa per la registrazione (10 shilling) e nessun diritto d'autore.
"Mbube" iniziò a diventare un gran successo a partire dal Sudafrica e negli anni quaranta vendette centomila copie."

(fonte: Wikipedia)

Questa è la prima storica versione del brano:
Solomon Linda&The Evening ( The First Version ) - Mbube



E questa è la versione dei Tokens:
The Tokens - The Lion Sleeps Tonight




TESTO:

We-de-de-de, de-de-de-de-de de, we-um-um-a-way
We-de-de-de, de-de-de-de-de de, we-um-um-a-way

A wimoweh, a-wimoweh a-wimoweh, a wimoweh
A wimoweh, a-wimoweh a-wimoweh, a wimoweh
A wimoweh, a-wimoweh a-wimoweh, a wimoweh
A wimoweh, a-wimoweh a-wimoweh, a wimoweh

In the jungle the mighty jungle the lion sleeps tonight
In the jungle the quiet jungle the lion sleeps tonight

(repeat Wimoweh chorus)

Near the village the peaceful village the lion sleeps tonight
Near the village the quiet village the lion sleeps tonight

(repeat wimoweh chorus)

Hush my darling, don't fear my darling. The lion sleeps tonight.
Hush my darling, don't fear my darling.The lion sleeps tonight

(repeat wimoweh chorus)

We-de-de-de, de-de-de-de-de de, we-um-um-a-way
We-de-de-de, de-de-de-de-de de, we-um-um-a-way


AD MAIORA!

TAM TAM

Per continuare il viaggio radiofonico alla scoperta dell'Africa, sintonizziamoci su AFRIRADIO:
notizie, approfondimenti e curiosità sul continente africano.
Prima di salutarvi, un bel brano alla scoperta delle sonorità africane...buon ascolto!




AD MAIORA SEMPER!

JOSE' SARAMAGO

E' morto oggi a Lanzarote, lo scrittore, poeta e critico letterario portoghese Josè Saramago, premio nobel per la letteratura nel 1998.
Questi, alcuni tra i suoi libri più famosi: "Storia dell'assedio di Lisbona", "Il Vangelo secondo Gesù Cristo", "L'uomo duplicato", "Il Quaderno - Testi scritti per il blog (settembre 2008-marzo 2009)".
Quest'ultimo rappresenta una raccolta di post da lui pubblicati nel suo blog http://caderno.josesaramago.org/, di cui trovate una traduzione in italiano qui: http://quadernodisaramago.wordpress.com/.
Aveva iniziato a scriverlo quasi novantenne, intuendo le potenzialità della rete internet per esprimere le sue idee, spesso controverse e contro corrente, e per tenere vivo il dialogo con i suoi lettori.
Di Saramago, confesso di aver letto un solo libro, che vi consiglio.
Si intitola "Il racconto dell'isola sconosciuta", una favola fantastica e ricca di poesia.
Una delle particolarità del romanzo, è dovuta all'assenza o, a seconda dei casi, alla sovrabbondanza della punteggiatura, che disorientano continuamente il lettore costringendolo a concentrarsi sul racconto e farsi emozionare dalla storia, piuttosto che far attenzione alla forma sintattica.
Per conoscere meglio Josè Saramago:

http://blog.josesaramago.org/    Fondazione Josè Saramago

http://www.scrittoriperunanno.rai.it/scrittori.asp?currentId=92   "Srcittori per un anno" - Archivio RAI

Intervista di Serena Dandini allo scrittore portoghese:
INTERVISTA A SARAMAGO - "PARLA CON ME" 15/10/2009

AD MAIORA SEMPER!

Senzenina - South Africa

Senzenina è un canto tradizionale africano.
E' un canto di protesta ma viene intonato spesso anche ai funerali.
Divenne molto importante durante il movimento anti-apartheid in Sudafrica.
Infatti, Senzenina significa "What have we done=cosa abbiamo fatto", più precisamente "what did we do to deserve this?=cosa facevamo per meritare questo?".

Questo è il testo della canzone in lingua Zulu e in quella Xhosa:

Senzenina
(Zulu/Xhosa)

Senzenina
Sono sethu ubumnyama
Sono sethu yinyaniso
Sibulawayo
Mayibuye i Africa.

Questa è la traduzione in inglese:

What Have We Done?
(English Translation)

What have we done?
Our sin is that we are black
Our sin is the truth
They are killing us
Let Africa return.

Seguendo questo link, troverete lo spartito del brano:
http://looselywoven.org/concerts/13shakin/music/Senzenina.pdf

Le immagini che vedrete nel video che vi propongo, sono tratte dal bel film del 2003, "In my Country" (titolo originale "Country of My Skulldi"), di John Boorman, con Samuel L. Jackson, Juliette Binoche, Brendan Gleeson, Menzi Ngubane, Nick Boraine, girato in Gran Bretagna e in Sudafrica.
La frase finale è affidata a Nelson Mandela, premio nobel per la pace nel 1993 e presidente del Sudafrica dal 27 aprile 1994 al 14 giugno 1999, eletto in occasione delle prime elezioni libere del Sudafrica, nelle quali i neri furono ammessi al voto.



AD MAIORA SEMPER!

LO SAPETE CHE - DARIO FO

video

AD MAIORA!

Vi fidate della scienza?

Oggi vi segnalo un sondaggio internazionale sulla fiducia di noi cittadini nei confronti della scienza:
http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Vi_fidate_della_scienza/1343669?ref=HRESS-19
In un'epoca in cui la fiducia nel cammino della conoscenza scientifica è spesso in discussione, "Nature" e "Scientific American", con "Le Scienze" e le altre edizioni internazionali della rivista, lanciano un grande sondaggio tra i lettori.
Cambiamento climatico, fonti energetiche, pandemie. Cellule staminali, vita artificiale, sicurezza alimentare. Mai come oggi i maggiori temi di interesse generale coinvolgono la scienza, e gli scienziati in questioni che riguardano il presente e il futuro di tutta la nostra società. Ma, come cittadini, che percezione abbiamo della scienza e del lavoro degli scienziati? Siamo a conoscenza dei metodi della scienza? Li approviamo? Qual è il valore reale che attribuiamo al progresso scientifico?Diteci la vostra, partecipando all'indagine promossa da "Scientific American" con le sue 14 edizioni internazionali, in partnership con "Nature".
Sono sufficienti pochi minuti del nostro tempo per rispondere alle domande del sondaggio (disponibile in diverse lingue compreso l'italiano) che trovate seguendo il seguente link:
http://readerpanel.nature.com/wix5/p418322019.aspx

AD MAIORA SEMPER!

Contro la "legge bavaglio"

Qualche settimana fa leggevamo la classica  Freedom of press 2010 e discutevamo dei pericolosi risvolti della legge sulle intercettazioni in discussione in parlamento.
Nel video che vi propongo oggi, una delle migliori giornaliste italiane, Milena Gabanelli conduttrice di "Report" e vincitrice di numerosi premi di giornalismo (seguendo il seguente link troverete la sua scheda e l'elenco dettagliato dei premi vinti: http://www.report.rai.it/RE_autori/0,,90001,00.html), spiega cosa accadrà se la legge verrà approvata:



Se siete in disaccordo con la legge, potete lasciare la vostra firma sul seguente sito:
http://nobavaglio.adds.it/

AD MAIORA SEMPER!

SIAMO TUTTI STRANIERI

Interessante iniziativa di RADIO3:
"Il 14 giugno i programmi di Radio3 saranno condotti da stranieri: giornalisti, scrittrici, insegnanti, scienziati, operatori sociali, sindacalisti, attori, musicisti, di professioni e provenienze diverse. Nei suoi programmi Radio3 ospita spesso voci come queste, ma il 14 giugno sara' qualcosa di diverso: sara' mostrata, tutta insieme, la ricchezza che questi "stranieri" rappresentano, l'importanza del loro sguardo sulle cose italiane e del mondo, dalla lettura dei giornali agli spazi musicali, dalle trasmissioni culturali all'approfondimento dedicato ai libri, la scienza, il cinema, il teatro, la poesia, l'arte. Le loro parole ci racconteranno che siamo tutti stranieri."
Non perdiamo questa importante occasione e mettiamoci in ascolto!

AD MAIORA SEMPER!

PASSIONE AFRICANA

I grandi eventi sportivi, come le olimpiadi o i campionati mondiali, sono momenti di festa per lo sport e occasioni preziose per conoscere meglio il Paese che ospita la manifestazione.
A questo proposito, vi segnalo che su Radio24, nel mese di maggio, è andato in onda Passione africana, un "viaggio radiofonico attraverso il continente che attende i mondiali di calcio".
Sul sito internet del programma potete ascoltare tutte le puntate in formato mp3:
http://www.radio24.ilsole24ore.com/main.php?articolo=passione-africana-radio24-mondiali-calcio-sudafrica

AD MAIORA SEMPER!

INTERNET: PREMIO NOBEL PER LA PACE 2010?

Il prossimo premio nobel per la pace potremmo vincerlo tutti noi, tutti noi che scambiamo con altri internauti sparsi in tutto il mondo, idee, opinioni, notizie, foto e video tramite la rete Internet.
Infatti, lo scorso 21 novembre è stata presentata la candidatura di INTERNET a premio nobel per la pace 2010 e il prossimo 8 ottobre verrà proclamato il vincitore.
Questo è il manifesto:


Tra i promotori e primi sostenitori dell'iniziativa, ricordiamo tra gli altri:
Shirin Ebadi, Premio Nobel per la pace 2003
Umberto Veronesi, medico
Yoani Sànchez, blogger
Giorgio Armani, stilista
Nicholas Negroponte, scienziato
Riccardo Luna, direttore Wired Italia
David Rowan, direttore Wired Uk
Chris Anderson, direttore Wired US

www.internetforpeace.org


Per sostenere la candidatura, potete lasciare la vostra firma su:
http://www.internetforpeace.org/joinus.cfm


AD MAIORA SEMPER!

Lezione di Diski Dance

Fatevi contagiare dal ritmo coinvolgente della Diski Dance.
Buon divertimento :-)

AD MAIORA SEMPER!

TUTTI IN CAMPO PER I BAMBINI

Un mese fa vi ho parlato dell'iniziativa "1 GOAL" (1 goal education for all), una importante campagna nata per promuovere il diritto all'educazione primaria per tutti i bambini.
Oggi vi parlo di un'altra iniziativa che merita tutta la nostra attenzione, promossa dalle due associazioni "Terre des hommes (Tdh)"(http://www.terredeshommes.it/) e "ECPAT" (http://www.ecpat.it/), sempre in prima linea nella difesa dei bambini in difficoltà.
L'aumento del flusso turistico in Sudafrica, in occasione dei mondiali di calcio che prenderanno il via l'11 giugno, pone l'allarme di un possibile aumento della prostituzione minorile e della tratta di bambini.
Questo ha reso necessaria una campagna di sensibilizzazione nei confronti di questi odiosi reati.
Ecco il video e lo slogan di "TUTTI IN CAMPO PER I BAMBINI":

Mondiali di calcio 2010.
Per milioni di persone sarà una festa.
Per migliaia di bambini vittime della tratta sarà un incubo.





Scendi in campo anche tu a fianco di Terre des hommes e Ecpat,
visita il sito http://www.tuttincampoperibambini.it


AD MAIORA!

South African Tourism 2010

Mancano pochi giorni ormai, alla cerimonia inaugurale dei mondiali di calcio in Sudafrica.
Tempo fa ho trovato un video molto "colorato", sul canale di YouTube "South African Tourism".
Ve lo propongo:



Non so a voi, ma a me questo video, mette proprio il buonumore :-)

AD MAIORA!

LO SBARCO

Ricordate lo sbarco dei mille in Sicilia nel 1860?
Bene, a fine mese, il 25 giugno prossimo, partirà dal porto spagnolo di Barcellona, la "nave dei diritti" che sbarcherà il giorno dopo a Genova con mille persone a bordo.
L'iniziativa è stata promossa da un gruppo di italiani e italiane che vivono a Barcellona, con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica e il governo, sulla necessità per l'Italia, di diffondere e promuovere la cultura, l'istruzione, la ricerca investendo nel patrimonio umano, culturale, artistico e scientifico del nostro Paese. Purtroppo, sempre più spesso i governi Europei, chi più chi meno, effettuano tagli economici proprio in uno dei settori, quello dell'istruzione, che avrebbe più bisogno di essere finanziato.
"Lo Sbarco" si presenta come una protesta civile contro questo stato di cose.
Sul sito internet http://www.losbarco.org/ trovate il calendario degli appuntamenti, il manifesto del gruppo, video, aggiornamenti e modalità per sostenere l'iniziativa.

AD MAIORA SEMPER!

LA FORMA DELL'ETERE: aggiornamento

Questo è quanto dicevamo il 19 maggio scorso:
LA FORMA DELL'ETERE
Questo è l'aggiormento:
lo sciopero della testata giornalistica RAINEWS24, inizialmente previsto per il 28 maggio, si svolgerà durante la giornata di oggi, 4 giugno.
Alle 10 è previsto un presidio di giornalisti di  RAINEWS davanti alla sede RAI di viale Mazzini a Roma.
Dal sito internet http://www.rainews24.it/it/, si legge:
"Da parte della redazione poche e semplici richieste: una promozione specifica del canale all-news; completo ripristino del segnale in Italia e all'estero nelle aree coperte fino a due settimane fa; risorse e mezzi (come studio e fly per le dirette) indispensabili a un canale di informazione 24 ore su 24."
Sempre sul sito internet, si può vedere un video di sostegno allo sciopero, da parte di alcuni artisti italiani e si possono inviare commenti che verranno moderati in tempo reale.

AD MAIORA SEMPER!

FREEDOM OF THE PRESS 2010

Qualche settimana fa è stato diffuso il rapporto sulla libertà di stampa compilato ogni anno dall'organizzazione non governativa statunitense FREEDOM HOUSE.
Si tratta di un documento che ha lo scopo di misurare il livello di libertà di stampa ed indipendenza editoriale raggiunto in ogni nazione del mondo.
I gradi di libertà vengono inseriti in una scala da 1 (per i paesi più liberi) a 100 (per quelli meno liberi).
In funzione dei risultati, le nazioni vengono quindi classificate in "Free=Libere", "Partly Free=Parzialmente-libere", o "Not Free=Non libere".
Questi sono i risultati pubblicati nel 2010:
http://freedomhouse.org/images/File/fop/2010/2010global_regional_ranking_tables.pdf
Spero non vi siate scoraggiati a scorrere la lista, perchè per trovare l'Italia, uno dei Paesi del G8, dovete arrivare fino alla settantaduesima posizione e scoprire che l'informazione nel nostro Paese, viene giudicata "Partly Free".
Nell'area dell'Europa occidentale occupiamo la penultima posizione; dopo di noi, c'è solo la Turchia.

Ne ho già parlato in altre occasioni (post del 19 e del 20 maggio 2010), ma visto che a quanto sembra, la maggior parte degli italiani, utilizza la TV come strumento di informazione, proviamo ancora una volta a ragionare con alcuni esempi, sullo stato di salute del giornalismo televisivo.
Ecco alcuni episodi accaduti nei primi mesi del 2010:
  • nell'edizione delle 13:30 del Tg1 (direttore Augusto Minzolini) del 26 febbraio, viene definita "assoluzione", la prescrizione per il legale inglese David Mills, accusato di corruzione nel processo Fininvest;
  • l'interruzione delle trasmissioni di informazione sui canali Rai e Mediaset durante le amministrative dell'aprile scorso, costringono i giornalisti della Rai a scioperi e mobilitazioni che culminano con il progetto RAI PER UNA NOTTE;
  • il presidente del consiglio, durante il Consiglio dei ministri del 7 maggio attacca la trasmissione di attualità e satira di RaiTre "Parla con me" condotta da Serena Dandini.
Fortunatamente, trasmissioni come "Report", " Presa Diretta", "Exit-Files", dimostrano che in Italia c'è un ottimo giornalismo d'inchiesta, peccato che abbia uno spazio ridotto nel palinsesto o che i fatti denunciati in queste inchieste, abbiano poco seguito.
Di questo paradosso e di verità parziali parla Benedetta Tobagi, intervistata da "Anno Zero" il 13 maggio scorso:
http://www.annozero.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-46b7f43d-4938-41e0-bf67-36aec1cc082a-annozero.html?p=0

Un post dedicato alla libertà di stampa, non può sottrarsi dal parlare di ciò che l'Italia sta vivendo in questi giorni, dove in parlamento, si sta discutendo il DdL n. 1611 sulle intercettazioni.
Il compito del legislatore dovrebbe essere quello di trovare il giusto equilibrio tra il diritto di ogni cittadino alla riservatezza e quello fondamentale e imprescindibile di poter condurre indagini accurate e approfondite e di poterle poi pubblicare.
L'attuale testo non rispetta tale equilibrio e mettendo il bavaglio alla stampa, impedisce ai cittadini, di conoscere i fatti.
In attesa di conoscere le modifiche che verranno apportate alla legge in discussione in parlamento e di leggere il testo definitivo, è utile ricordare alcune frasi dell'articolo 21 della costituzione italiana:
Art. 21.
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.


AD MAIORA SEMPER!

P.S.  Benedetta Tobagi presenterà il suo libro “Come mi batte forte il tuo cuore” edito da Einaudi, il 2 luglio 2010 alle ore 19,30 presso la facoltà di Scienze Politiche di Cagliari.
L'icontro è organizzato da: Facoltà di Scienze Politiche - "Solidarietà e diritti-Fondazione Luca Raggio".
Con l’autrice, intervengono Paola Piras, preside della facoltà, e Gianluca Scroccu.