Chitarre e dintorni

Oggi post dedicato a mia sorella e a tutti quelli che, come lei, amano la chitarra!

Vi propongo come prima cosa un documento dedicato al mondo dello strumento a 6 corde:
TG2 DOSSIER - 08/05/2010: UNA CHITARRA SUONA

Se il video vi ha incuriosito e avete deciso di acquistare una chitarra ma siete indecisi sul modello, date un'occhiata qui:
http://nowthatsnifty.blogspot.com/2010/05/25-unique-guitars.html  :o)


AD MAIORA SEMPER!

Sardegna a suon di jazz

Se con il post di domenica scorsa
( http://admaiorasemper.blogspot.com/2011/01/20-best-trips-of-2011-le-20-migliori.html),
non sono stata abbastanza convincente, vi suggerisco subito un ulteriore motivo per pensare alla Sardegna, come meta imprescindibile per le vostre vacanze 2011...leggete l'intervista che il musicista Paolo Fresu ha rilasciato lunedì al quotidiano "La Repubblica":

http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2011/01/24/news/nipote_de_andr-11580037/?ref=HREC2-12

AD MAIORA!
Se state programmando un viaggio e vi serve qualche idea, la rivista National Geographic suggerisce le 20 migliori mete per il 2011.
Al primo posto, Ulaanbaatar in Mongolia, seguita da Plitvice Lakes in Croazia.
Al terzo posto, attenzione prego, rullo di tamburi, la mia Sardegna!!! :o)

Trovate la classifica completa sul sito web della rivista:
20 Best Trips of 2011 -- National Geographic

Siete d'accordo con le scelte del National Geographic?
Qual è la vostra personale classifica delle mete imperdibili?

AD MAIORA!

L'opera d'arte diventa musica: l'esperimento su Dalì

Bertallot suona Dalì è una curiosa sintesi tra arte e musica, la prima sonorizzazione di una mostra d'arte.
Al centro dell'esperimento, le opere di Salvador Dalì in mostra al Palazzo Reale di Milano fino al 30 gennaio 2011: http://www.mostradali.it/home.php



http://tv.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/l-opera-d-arte-diventa-radio-l-esperimento-su-dali/56780?video

AD MAIORA!

CITTA' EUROPEE DELLA CULTURA 2011

Per quelli che come me, ogni "scusa" è buona per intraprendere un viaggio, tempo e disponibilità economiche permettendo ;-), vi suggerisco due mete imperdibili per il 2011: Turku e Tallin, designate dall'Unione Europea, Capitali Europee della cultura.

Turku, capitale della Finlandia fino al 1812 quando è stata spodestata da Helsinki, è una città fondata nel medioevo il cui nome, in russo antico, significa "piazza del mercato".
Pare che i monumenti e le attrazioni assolutamente da non perdere siano: il Parco nazionale dell'arcipelago, duemila isole e villaggi pieni di charme come il borgo marinaro medievale Naantali, il teatro di Turku (1927), il museo della cattedrale dove si ripercorre la storia del Paese da XIV secolo, il maestoso Castello di Turku, ultimato nel 1280 che è il monumento storico finlandese più significativo. All'interno del castello si trova il museo storico che ripercorre le vicende dell'edificio e della città, posizionandola nel contesto evolutivo degli usi, delle tradizioni e dei costumi del Paese nel corso dei secoli. Ancora, il museo della musica dedicato al compositore finlandese Jean Sibelius nel quale si svolgono concerti e che ospita una collezione di centinaia di strumenti musicali finlandesi e del resto del mondo.

Il nome Tallin  ha un significato dubbio; l'ipotesi più probabile è che significhi Castello, in antica lingua estone con inflenze danesi.
Tallin si divideva in tre zone: la Toompea (Domberg), da sempre sede delle autorità cittadine, la Città Vecchia che era il centro commerciale medievale di Tallinn e la città estone, dove si insediarono gli estoni, che forma un semicerchio a sud della Città vecchia. Quest'ultima è divenuta patrimonio dell'umanità dell'UNESCO nel 1997.
Tallin ha iniziato i festeggiamenti alla fine dell'anno accogliendo l'euro come nuova moneta.
Turku darà il via alle numerose iniziative culturali previste durante l'arco dell'anno, con una cerimonia inaugurale che avrà luogo il 15 gennaio, quando la città si trasformerà per tre giorni in un grande palcoscenico a cielo aperto con spettacoli musicali, performance acrobatiche e fuochi d'artificio.

In realtà, un assaggio di ciò che succederà durante il 2011, si è già avuto anche a Turku: lo scorso 12 novembre si è svolta la Notte delle letture sul tema della luce, del buio e delle ombre e il 1 dicembre è stata inaugurata alla Gallery Maaret Finnberg, la mostra, visitabile fino al 6 febbraio, Dimensions on Wood con le opere dell'architetto e designer finlandese Alvar Aalto.

Trovate informazioni e calendario delle iniziative sui siti web che vi segnalo qui sotto:

Turku - Finlandia http://www.turku2011.fi/
Turku - cerimonia inaugurale http://www.turku2011.fi/en/opening-ceremonies_en
Tallin-Estonia  http://www.tallinn2011.ee/

Siete d'accordo con questa scelta?
Quali città europee vorreste eleggere come prossime capitali europee della cultura?

AD MAIORA!

AGGIORNAMENTO 07/02/2011:
Turku, l'antica capitale ritrovata

AGGIORNAMENTO 21/02/2011: 

“Los Justos” - "I giusti"

“Los Justos”

Un Hombre que cultiva su jardín, como quería Voltaire.
El que agradece que en la tierra haya música.
El que descubre con placer una etimología.
Dos empleados que en un café del Sur juegan un silenzioso ajedrez.
El ceramista que premedita un color y una forma.
El tipógrafo que compone bien esta página, que tal vez no le agrada.
Una mujer y un hombre que leen los tercetos finales de cierto canto.
El que acaricia a un animal dormido.
El quel justifica o quiere justificar un mal que le han hecho.
El que agradece que en la tierra haya Stevenson.
El que prefiere que los otros tengan razón.
Esas personas, que se ignoran, están salvando el mundo.

Jorge Luis Borges

I giusti

Un uomo che coltiva il suo giardino, come voleva Voltaire.
Chi è contento che sulla terra esista la musica.
Chi scopre con piacere una etimologia.
Due impiegati che in un caffè del Sud giocano in silenzio agli scacchi.
Il ceramista che intuisce un colore e una forma.
Il tipografo che compone bene questa pagina che forse non gli piace.
Una donna e un uomo che leggono le terzine finali di un certo canto.
Chi accarezza un animale addormentato.
Chi giustifica o vuole giustificare un male che gli hanno fatto.
Chi è contento che sulla terra ci sia Stevenson.
Chi preferisce che abbiano ragione gli altri.
Tali persone, che si ignorano, stanno salvando il mondo.

Jorge Luis Borges , I Giusti, da La Cifra

Il video che vi propongo è tratto da "Vieni via con me" trasmissione Rai andata in onda il 29/11/2010.
Saviano legge "I Giusti":

video

Buon 2011 a tutti voi e...AD MAIORA SEMPER!