In DVD: Pranzo di ferragosto

La pellicola che inaugura la serie di consigli cinematografici, è un piccolo delizioso film del 2008 che è valso al regista Gianni di Gregorio, il premio David di Donatello 2009, come miglior regista esordiente.
"Una piccola perla da custodire con cura", "un piccolo gioiello di gusto e stile", sono solo alcune delle definizioni attribuite a "Pranzo di Ferragosto", vincitore del Premio Venezia Opera Prima "Luigi De Laurentis" alla 65ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Fatta eccezione per Gianni di Gregorio, regista e interprete nel ruolo di Gianni e per Alfonso Santagata che interpreta l'amministratore di condominio, gli altri protagonisti sono tutti attori non professionisti.
E' molto probabile che riconoscerete il carattere e il piglio di qualche vostra anziana zia, in una delle "tremende" attrici che animano il film e vi sorprenderete a sorriderne.
Queste note di regia stuzzicheranno ulteriormente la vostra curiosità:
"Figlio unico di madre vedova, ho dovuto misurarmi per lunghi anni, da solo, (moglie e figlie si erano dileguate per istinto di sopravvivenza), con mia madre,personaggio di soverchiante personalità, circondato dal suo mondo. Pur se provato, ho conosciuto e amato la ricchezza, la vitalità e la potenza dell’universo dei “vecchi”. Ma ho anche visto la loro solitudine e vulnerabilità in un mondo che cammina a passo accelerato senza sapere dove va perché dimentica la sua storia, perde la continuità del tempo, teme la vecchiaia e la morte ignorando che nulla ha valore se non la qualità dei sentimenti. Nell’estate del 2000 realmente l’amministratore del condominio, sapendomi moroso, mi propose di tenere sua madre per le vacanze di ferragosto. In un sussulto di dignità rifiutai, ma da allora mi chiedevo spesso cosa sarebbe potuto succedere se avessi accettato.Questo è il risultato."
video
Un ultimo consiglio: visitate il sito internet http://www.pranzodiferragosto.it/, la grafica è assolutamente in tema!
Buona visione e... AD MAIORA!

0 commenti: