Sono romano ma non è colpa mia

Prendo spunto dal titolo ironico dell'ultimo libro di Enrico Brignano, "Sono romano ma non è colpa mia. Dimmi se ci fai e ti dirò chi sei", per proporvi la lettura di un "post" che ho trovato facendo una ricerca su internet e che è strettamente legato al titolo del mio blog.
L'autore si chiama Luigi Accattoli e il "post" è stato pubblicato sul suo blog (http://www.luigiaccattoli.it/blog/?p=1438) il 5 maggio del 2009:
<< “Semper ad maiora. Casualmente stronzi“: lo puoi leggere a Roma su un muro di Piazza San Francesco di Paola, se guardi sulla destra mentre stai facendo la Salita dei Borgia. Il graffito è di due autori ma chi ha aggiunto il secondo elemento ha inteso completare il primo: lo intuisci dalla campitura delle parole. Mia parafrasi interpretativa dell’ossimoro murario: “Tendiamo sempre alle cose alte anche se i casi della vita brutalmente ci tirano in basso”. Mi ricorda il detto romanesco: “Roma è santa ma i romani so’ fiji de mignotta”.>>
Questo è solo uno dei tanti esempi, della prontezza di spirito dei romani, che ho sempre trovato ironica e pungente :-) Se volete un'ulteriore prova di tale prontezza, gustatevi questo video, che ho trovato su YouTube, di uno dei prìncipi del teatro italiano: video

AD MAIORA SEMPER!

0 commenti: